Le tecniche brucia grassi

come-bruciare-grassi-velocementeRieccoci qui carissimi lettori. Come procede la preparazione alla bella stagione? Palestra, massaggi, integratori? Immaginiamo abbiate inserito tutte queste voci nella vostra affannosa settimana. E allora abbiamo pensato: perchè non raccontarci qualcosa su…le tecniche brucia grassi? Partiamo dall’inizio conenzima-ampk quelle che sono informazioni basilari. Saprete bene che, chi è completamente fuori forma e possiede solo una piccola quantità di enzimi, brucia principalmente carboidrati (piuttosto che grasso). Le persone in forma invece bruciano prontamente i grassi. Questo meccanismo è valido sia mentre si fanno degli esercizi sia a riposo, dato che i benefici dati dall’allenamento fisico proseguono per molte ore. In soldoni: se siete in forma dal punto di vista aerobico brucerete più grasso corporeo anche mentre dormite. Volete sapere perchè? Ecco la risposta. Nel nostro organismo c’è un enzima più dinamico degli altri: si chiama AMPK ed è amante del fitness e della buona forma fisica. Si mette in moto infatti solo quando si fa movimento e, con la sua attività, ancora meglio se stimolata da un particolare composto chiamato C13, sarebbe in grado di mimare gli effetti dell’attività fisica regolando e sbloccando il metabolismo.

Più ne abbiamo e più aumentiamo le nostre capacità di bruciare il grasso accumulato. Vogliamo raccontarvi una cosa. Nel 1977 Clarence Bass (un campione, massimo esperto della definizione muscolare) fece misurare il proprio grasso corporeo per la prima volta ed era estremamente basso (2,4 %), e in tale occasione si poté anche stabilire che la sua capacità aerobica era del 50% superiore alla media. clarence-bassDetto in altre parole, la sua capacità di bruciare il grasso corporeo era del 50% superiore alla norma. In quel periodo la sua massima attività aerobica era costituita da un giro in bicicletta di 3 ore una volta alla settimana. All’epoca non era in grado di capire l’importanza dell’attività aerobica per mantenersi in forma. Quando poi apprese che l’attività aerobica non solo brucia calorie, ma aiuta ad aumentare la capacità del corpo di bruciare il grasso iniziò a dare più enfasi all’esercizio aerobico nel suo programma di allenamento. Così iniziò a camminare tutti i giorni e ad andare in bicicletta ogni 4 giorni.

Una storiella simpatica per dirvi che mantenervi in allenamento fa bene…al vostro corpo, al vostro cuore, a voi. I risultati saranno visibili ad occhio nudo e, una volta preso il ritmo, non riuscirete a fare a meno della vostra ora di palestra, corsa, bicicletta, passeggiata veloce, nuotata. Unica dritta ancora: attenzione al battito cardiaco. E’ importante mantenerli bassi per bruciare il grasso, ma non è l’unica ragione; infatti bisogna prestare molta attenzione a non logorare il fisico a forza di esercizi aerobici, soprattutto per non mettere in pericolo la capacità di recupero, necessaria per sviluppare muscoli grossi e forti

Silvia De Cesare